Pen of the Year 2020

Sparta

Sparta e i suoi eroi, chiamati anche lacedemoni, hanno ispirato il design della Pen of the Year 2020.

Dei ed eroi

Dalla prima edizione nel 2003, la Pen of the Year si è conquistata un posto speciale tra i cultori degli strumenti di scrittura di lusso. Ogni edizione, con un numero di esemplari limitato, racconta di epoche e popoli le cui gesta hanno cambiato la storia dell'umanità. La Pen of the Year 2020 si ispira agli eroi greci di Sparta e al loro re Leonida. Per secoli la piccola provincia di Sparta fu la più forte potenza militare dell’Antica Grecia. Leggendarie sono la disciplina e l’invincibilità degli Spartani, che erano sottoposti fin da piccoli a una formazione molto rigorosa, la agoghé, che significa “educazione, allenamento, conduzione”. La società degli Spartani era incentrata sulla pratica militare, il loro destino determinato dagli dei: oltre ad Apollo ed Artemide, Atena era considerata la divinità più importante. Era sinonimo di saggezza, strategia e lotta, e veniva onorata anche in qualità di “protettrice della città”.

Temprati e perfetti

Il regime di educazione che ogni cittadino spartano maschio doveva assolvere fin dalla tenera età era duro e fisicamente impegnativo. Finalizzato allo sviluppo di virtù quali prodezza, resistenza, temerarietà e abnegazione, era volto a rendere i maschi di Sparta i migliori guerrieri del loro tempo. In quanto Spartiati, erano cittadini di pieno diritto, facevano parte della minoranza dominante nello stato di Sparta e dunque dei corpi di élite per tutta la Grecia. Armati di scudo, corazza, elmo e cosciali, scendevano in campo a piedi. La costosissima armatura, adattata al loro corpo, doveva essere acquistata a loro spese. Le qualità dell’armatura – resistenza, tenuta, estetica – si ritrovano anche nella Pen of the Year 2020. Sette diamanti grezzi da 0,35 carati sul fusto opaco, sabbiato e rivestito in rutenio dello strumento di scrittura sono il simbolo della robustezza, della forza e dell’unicità dei coraggiosi Spartani. L’ornamento fresato sul fusto ricorda la corazza a frange dell’armatura in corrispondenza della zona lombare.
Nella spietata formazione degli spartani, che negava qualsiasi forma di comodità, la lotta era all’ordine del giorno. Per la difesa veniva utilizzato un corazza d’acciaio, a cui si ispira il perno centrale accuratamente fresato della Pen of the Year 2020.

Battaglia e mito

All’inizio del quinto secolo a.C. si svolsero le grandi guerre tra Sparta e i Persiani, che volevano conquistare la Grecia. Nonostante la schiacciante superiorità persiana, i Greci ebbero la meglio e nacque così il mito dei guerrieri invincibili. Essenziale per la difesa era l’elmo realizzato con un unico pezzo di bronzo. Nell’epoca arcaica era molto diffuso l’elmo corinzio, che proteggeva la testa e, grazie alle strette ed eleganti fessure per gli occhi e al crine, aveva un effetto intimidatorio sull’avversario. La clip a molla sul cappuccio della Pen of the Year 2020 riprende la linea del pennacchio dell’elmo greco, avvicinandosi molto all’energica forma della nuca di un cavallo. Il cappuccio, come la parte finale, sono cromati.

Coraggio e mascolinità

Con la fama di essere l’esercito più implacabile e forte della Grecia, verso la metà del 6° secolo, gli Spartani erano alleati preziosi e altamente stimati dal sistema politico ellenico e di altri paesi. Conosciuta in tutto il mondo è la battaglia delle Termopili. Leonida affrontò con coraggio la superiorità numerica di Serse, re di Persia, riuscendo temporaneamente a bloccare l’avanzata nemica in un punto geograficamente sfavorevole con solo 300 Spartani. Il valoroso guerriero pagò la coraggiosa operazione con la vita, ma la gran parte dei greci si ritirò per tempo e riuscì a difendere il Paese. In battaglia i grandi scudi rotondi, che erano in grado di proteggere tutto il corpo, erano indispensabili per gli Spartani. Sono stati fonte di ispirazione per l’inserto laccato nell’estremità finale terminale della Pen of the Year 2020, che presenta la Lambda, l’undicesima lettera dell’alfabeto greco. Come abbreviazione di “Lacedemoni”, la definizione storica degli “Spartani”, la Lambda splendeva sotto forma di stemma sugli scudi dei guerrieri spartani.
Il simbolo “lambda” presente sugli scudi degli spartani stava per “unità”. come inserto all’ estremità finale dello strumento di scrittura, è impreziosito da un ornamento greco storico, il meandro, la cui linea continua è simbolo di immortalità ed eternità.

Precisa e potente

La Pen of the Year 2020 è nata rifacendosi all’arte fabbrile necessaria alla realizzazione delle armature, dei gladi e degli scudi degli Spartani. Il fusto caratteristico è ornato da diamanti di alta qualità incastonati a mano, che ricordano le borchie presenti sull’armatura degli Spartani. L’impugnatura opaca e fresata dello strumento di scrittura rimanda alla corazza del guerriero, costruito in modo anatomico. La corazza era composta da due pannelli di bronzo per il davanti e il retro, collegati tra loro sulle spalle. I dettagli come l’ornamento fresato sul fusto dello strumento di scrittura ricordano i motivi arcaici presenti sull’abbigliamento di battaglia protettivo, realizzato in modo ideale, degli Spartani.

Disposti in ordine rigoroso, i diamanti grezzi sul fusto di questo esclusivo strumento di scrittura incarnano valori greci: orgoglio, tenacia e dignità. il termine diamante, la sostanza più dura presente in natura, deriva dalla parola greca adámas (ἀδάμας), traducibile con “indomabile”.

Forza di volontà e lealtà

Per anni imperversò la guerra tra i Greci e Troia, che Menelao, poi re di Sparta, combatté per la sua bella Elena. Prodezza, onore e lealtà erano le qualità peculiari dei Lacedemoni. La Pen of the Year 2020 rispecchia la loro era leggendaria: il fusto opaco, rivestito in rutenio, l’impugnatura, la clip e il simbolo Lambda ricordano la superiorità e la raffinatezza delle loro armature. Sono previsti 90 esemplari di roller e 310 penne stilografiche. Un certificato con la firma del Conte Charles Graf von Faber-Castell attesta l'edizione limitata. Questi strumenti di scrittura esclusivi sono custoditi in un cofanetto di legno nero, laccato lucido.

Orgoglio, onore e fedeltà sono i valori che trasmette la Pen of the Year 2020 – virtù eroiche che distinguevano gli antichi greci. i guerrieri caduti continuavano a essere onorati come eroi anche dopo la loro morte.

Nera e con molti carati

L’esclusiva Black Edition della Pen of the Year 2020 è limitata a 80 roller e 270 penne stilografiche. Il fusto in metallo color antracite con rivestimento PVD in titanio è decorato da un ornamento fresato, nonché da 42 diamanti grezzi da 2,1 carati disposti in 7 file da 6 pezzi. Ricordano le borchie presenti sull'armatura protettiva degli Spartani. La clip a molla sul cappuccio è ispirata alla forma dell’elmo greco. L’inserto nell’estremità finale raffigura il simbolo Lambda, che sugli scudi dei guerrieri rappresentava la loro unità. Il pennino in oro 18 carati con rivestimento in rutenio garantisce un piacere di scrittura esclusivo. L’impugnatura rende tangibili le corazze dell’Antica Grecia e fa rivivere il mito di Sparta e i suoi eroi.

Ti potrebbe piacere

Nuovi arrivi
Graf-von-Faber-Castell - Roller Pen of The Year 2020 Rutenio
Roller Pen of The Year 2020 Rutenio
fr. 3'550.00
Nuovi arrivi
Graf-von-Faber-Castell - Penna stilografica Pen of The Year 2020 Rutenio, Medio
Penna stilografica Pen of The Year 2020 Rutenio, Medio
fr. 3'900.00
Nuovi arrivi
Graf-von-Faber-Castell - Roller Pen of The Year 2020 Black Edition
Roller Pen of The Year 2020 Black Edition
fr. 4'950.00
Nuovi arrivi
Graf-von-Faber-Castell - Penna stilografica Pen of The Year 2020 Black Edition, Medio
Penna stilografica Pen of The Year 2020 Black Edition, Medio
fr. 5'300.00

Presentazione di alta qualita

Questi strumenti di scrittura esclusivi sono custoditi in un astuccio di legno nero, laccato lucido. Un certificato con la firma di Charles Graf von Faber-Castell
attesta l'edizione limitata.